Home
 
MINIMUM VITAL Au cercle de pierre Musea 1999 FRA

Ultima fatica di una delle band pių interessanti del decennio appena terminato, questo disco č stato registrato il 4 ottobre del '97 e presenta 9 composizioni live ed una inedita, registrata in studio. Ci troviamo di fronte ad un gruppo che suona un genere infarcito di riferimenti molto eterogenei tra loro: folk, progressive, musica sudamericana e sprazzi di modalitā medievaleggianti condite da un pizzico di elettronica; questo fa inevitabilmente sė che l'acquisto di un album in studio finisca spesso per privilegiare uno o due di questi aspetti. Qui invece abbiamo tutto, dal progressive puro di "Ronde" e "Pour le temps present" al suono bossanoveggiante e funky di "Esprit d'amor" e "Zappata!", all'elettronica di "La Maldita"; il brano inedito inoltre ("Le dernier appel de guerre") č sicuramente una delle vette dell'album. Il cd č corredato da una splendida traccia PC che aiuta sicuramente ad entrare ancor pių nel cuore delle composizioni e della band. Unici nči forse di tutto il lavoro un batterista un po' limitato e ripetitivo e la tendenza, da parte dei fratelli Payssan a non effettuare una ricerca adeguata sui suoni dei loro reciproci strumenti che per tale motivo risultano forse un po' troppo monocordi. Queste sono comunque piccolezze trascurabili davati ad un disco cosė ben riuscito che mette in rilievo il lavoro svolto in tanti anni da questa grande band.

 

Andrea Cavallo

Collegamenti ad altre recensioni

JEAN-LUC PAYSSAN Pierrots & arlequins 2006 
MINIMUM VITAL La source (8 chants de lumičre) 1993  
MINIMUM VITAL Atlas (vers un état de joie) 2003 
MINIMUM VITAL Capitaines 2009 
MINIMUM VITAL Pavanes 2015 
VITAL DUO Ex tempore 2001 

Italian
English