Home
 
THE OLD CASTLE Storie nascoste autoprod. 2001 ITA

Il gruppo marchigiano, dopo un album d'esordio in cui emulavano, da bravi fans, gli EL&P, con questo loro secondo disco sono passati... ai Pooh! Beh... bisogna dire che, per lo meno, hanno preso a riferimento il periodo migliore delle quattro cariatidi del pop italico, ovvero quello caratterizzato dall'album "Un po' del nostro tempo migliore", che consiglio certamente a tutti gli amanti del Prog (sì, Prog!) italiano. In effetti sembra proprio che il gruppo guidato da Gabriel Kiss abbia voluto ispirarsi, ricreandolo, proprio quel disco, fino alle armonie vocali utilizzate. Un pop/Prog romantico e iper melodico quindi, dalle sonorità delicate e senza mai gli slanci di keyboards presenti nel primo album. Si potrebbe definire un album più maturo, sicuramente più studiato, meno naïf ed ingenuamente entusiastico del suo predecessore, ma di sicuro un certo grado di quell'entusiasmo non avrebbe guastato in questo caso. Nulla di tutto questo: le 10 canzoni si susseguono su ritmiche piuttosto lineari, su armonie musicli e vocali deliziose, ammalianti e quasi magiche. Un discreto disco, in definitiva, ma che pare autotarparsi le ali (specie appunto riguardo al ruolo delle tastiere); un lungo decollo che non spicca mai il volo...

 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

THE OLD CASTLE Working travellers 1995 

Italian
English