Home
 
THE PEROTIC THEATRE Prometheused autoprod. 1995 GER

Pu capitare a volte di parlar bene di un disco solo perch, non riuscendo a capirci granch, si teme di fare una brutta figura a parlarne male, confidando anche sull'equazione difficile = bello. Nel caso di questo gruppo tedesco, qui al suo primo lavoro, il rischio che si corre di questo tipo ma, volendo rifiutare l'equazione sopra esposta, non posso che affidarmi alle sensazioni provocatemi dall'ascolto senza preconcetti di questo CD, dai connotati prevalentemente acustici ed iper-concettuali, quasi la colonna sonora di una pice teatrale d'avanguardia. La proposta piuttosto particolare; se non si fa pi che attenzione si rischia di perdere il filo o di non accorgersi che finito un brano e iniziato il successivo. Il risultato finale suggestivo, ma poco di pi: c' un batterista, ma la batteria quasi inesistente... ci sono tastiere ma si sente quasi solo il pianoforte... c' un CD in apparenza noioso e monocorde ma non si riesce a interromperne l'ascolto. Alla fine di tutto ci che rimane non molto, ma si resta con la consapevolezza di non aver buttato via il nostro tempo. Insomma, chiederete a questo punto, brutto o bello? Questo il punto: non sono ancora riuscito a scoprirlo...

 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

THE PEROTIC THEATRE Dryve 1996 

Italian
English