Home
 
OLD ROCK CITY ORCHESTRA Back to Earth M. P. & Records 2015 ITA

Gli Old Rock City Orchestra sono una band di Orvieto nata nel 2009 su iniziativa della vocalist e tastierista Cinzia Catalucci e del chitarrista Raffaele Spanetta. La line up è presto completata dal bassista Giacomo Cocchiara e dal batterista Michele Capriolo. Dopo un demo del 2010, arriva il promettente esordio con “Once upon a time” datato 2012. Qualche concerto in giro per l’Europa ed ora, nell’aprile 2015, è la volta di “Back to Earth”. Se non vi basta il nome del gruppo, la breve durata dei 10 brani che compongono l’album (a parte la title track che supera i 9 minuti) dovrebbe darci già qualche indicazione circa la proposta musicale dei 4 ragazzi umbri. Niente barocchismi, niente aperture sinfoniche, ma brani scanditi da una marcata matrice hard-blues a cui va ad aggiungersi qualche spruzzata psichedelica. Musica decisamente vintage che attinge a piene mani ai primissimi anni ‘70 (per non dire anche fine anni ’60) ma che è ancora un piacere ascoltare nel nuovo millennio. Il morbido candore di “When you pick an apple from the tree”, contraddistinto dai vocalizzi di Cinzia Catalucci e dal violino elettrico dell’ospite Laurence Cocchiara, apre l’album. Uno hard rock appena accennato e comunque stemperato da brevi intermezzi di synth disegnano le linee guida di “Feelin’ alive” con la voce di Cinzia sempre ispirata. Decisamente sixties la breve “Rain on a sunny day”; “graffiante” ed “acida”, complice la chitarra hendrixiana di Spanetta, la successiva “Mr. Shadow”, altro bel viaggio nel passato psichedelico. “Melissa” è un brano toccante e delicato con i ripetuti arpeggi della chitarra acustica a fare da collante con le struggenti liriche. Agile e frizzante, per contro, “Lady viper” e la successiva “My love” che sposa gli ultimi Beatles con i Jefferson Airplane e gli… Shocking Blue (!!). Delicata e soffusa “Why life”, con i pregevoli intrecci vocali del duo Catalucci/Spanetta con tastiere e chitarra appena accennate a creare una piacevole atmosfera sognante. La title track, posta a fine lavoro, è il sunto del “credo” della band: una spruzzata di synth iniziale, poi subito un rock diretto con riff decisi e ficcanti dell’elettrica di Spanetta, la voce angelica di Cinzia, atmosfere sospese ed un bel crescendo emotivo con le tastiere in sottofondo. “Back to Earth” è senza dubbio un lavoro spontaneo e genuino, magari un po’ lontano dal comune sentire “sinfonico” o “sperimentale” e più vicino al rock sanguigno e passionale, ma certamente interessante e ben suonato. Una musica un po’ “diversa” in un genere (?) già “diverso” ….Promossi…a giugno!!



Bookmark and Share
 

Valentino Butti

Collegamenti ad altre recensioni

OLD ROCK CITY ORCHESTRA Promo 2011 2011 
OLD ROCK CITY ORCHESTRA Once upon a time 2012 

Italian
English