Home
 
CONQUEROR Un’altra verità (CD+DVD) Ma.Ra.Cash 2015 ITA

I Conqueror festeggiano i primi 20 anni di attività (anche se il primo album è “solo” del 2003) con questo cofanetto dal vivo (contenente CD+DVD), registrato a Giardini Naxos il 16 maggio 2014 in occasione dei concerti di promozione del recente lavoro “Stems” (2014). Un album che, ancora una volta, mostrava molti dei lati migliori del progressive italiano, fatto sì di sezioni strumentali intricate, ma soprattutto di tanta tanta melodia. Aspetto che nella band siciliana non manca mai o quasi. Due le costanti delle produzioni targate Conqueror: il batterista Natale Russo, “padre fondatore” del gruppo nel lontano 1994 e Simona Rigano, tastiere e voce sin dall’album di debutto, “Istinto”. Per “Stems” e per il live in oggetto (ed a pieno titolo nel gruppo) i due sono affiancati da Peppe Papa al basso (che recentemente ha abbandonato il progetto) e da Ture Pagano alle chitarre. Non possiamo non notare l’assenza già nell’album dello scorso anno di Sabrina Rigano (flauto e sax) che non poco aveva contribuito all’alchimia musicale dei ragazzi siciliani. Il concerto è ripreso da 5 telecamere, la produzione professionale, la performance impeccabile. Ampio risalto è dato a “Stems”, l’ultimo nato, presente con sei brani (5 sul cd), ma la scaletta spazia sin dalle origini con “Pensieri fragili” e “La strada del Graal” (tratte da “Istinto”) fino al più recente “74 giorni”, presente con “Cormorani” e “L’ora del parlare”. Purtroppo nessun estratto da quello che reputo il loro capolavoro e cioè “Madame Zelle” ed è un vero peccato. Brani virtuosi, ma non “virtuosistici”, malgrado le indubbie capacità dei 4 interpreti. Simona Rigano, ad esempio, sebbene si ritagli numerosi tratti solistici, non dà mai l’impressione di volere strafare, ma è sempre “al servizio” delle esigenze del brano. Lo stesso dicasi di Ture Pagano (dal background non propriamente prog) che, in punta di piedi, è comunque convincente nei numerosi breaks e “solos” previsti dal copione. La versione live dei brani di “Stems” è convincente e con più impatto rispetto alle studio-version, ma dovessimo scegliere un paio di brani consiglieremmo senz’altro le 2 tracce di chiusura (anche se la seconda è più propriamente un medley di due brani) è cioè “Cormorani”, saggio di delicatezza di Simona Rigano al piano, e il medley, appunto, di “L’ora del parlare/ Entropia”, bel finale con un crescendo decisamente rock. Il dvd presenta una traccia in più (“Echi di verità”) e tra i filmati bonus, interviste a Russo, Rigano e Pagano che ci parlano delle loro esperienze musicali, del loro modo di intendere il prog, della genesi dei vari album e delle numerose soddisfazioni (ed anche difficoltà) avute in questi anni sia in studio che sul palco. Un bel documento che chiude una fase del gruppo, pronto ora a nuove sfide. Con una riproposizione dal vivo dei brani di De Andrè (che sta avendo molto successo) per cominciare e, speriamo presto, con un nuovo lavoro.



Bookmark and Share

 

Valentino Butti

Collegamenti ad altre recensioni

CONQUEROR Istinto 2003  
CONQUEROR Storie fuori dal tempo 2005 
CONQUEROR 74 giorni 2007 
CONQUEROR Madame Zelle 2010 
CONQUEROR Stems 2014 

Italian
English