Home
 
ANGE Emile Jacotey resurrection Un Pied Dans La Marge 2014 FRA

Correva l’anno 1975 quando gli Ange pubblicarono uno dei loro LP di maggior successo, “Emile Jacotey”. Il titolo del disco non è altro che il nome di un anziano maniscalco incontrato e intervistato da Christian Décamps a Saulnot, nell’Alta Saona, dove era abbastanza noto per i suoi racconti, attraverso i quali tramandava leggende tradizionali di quelle zone. Jacotey morì nel 1978, ma nel 2014 la band transalpina lo riporta in vita a suo modo, creando una nuova versione del mitico album. Esce così “Emile Jacotey resurrection”, un cd in cui Décamps e compagni (i confermatissimi Tristan Décamps alle tastiere e alla voce, Hassan Hajdi alle chitarre, Thierry Sidhoum al basso e Ben Cazzulini alla batteria e alle percussioni) rimettono mano al vecchio materiale, risuonandolo nella sua interezza con aggiunte e modifiche. Rimane, di base, quel magico incastro tra brani fiabeschi e romantici, come la superlativa “Sur la trace des fées”, “Jour aprè jour” e “Aurélia” ed altri più tirati ed aggressivi, come “Bêle bêle petite chevre”, “Le nain de Stanislas” e “Ego & Deus”, ma il lavoro della band è minuzioso e dà nuova verve alle composizioni storiche, che vengono riarrangiate e, in alcuni casi, anche ampliate (e c’è anche l’inserimento di altri brevi frammenti delle narrazioni di Jacotey). Sono poi presenti quattro canzoni nuove di zecca, che vanno ad incastrarsi alla perfezione in questo mosaico sonoro che non perde minimamente fascino; splendide in particolare “Gustave & Lucy” e “Le bouseux”. In sostanza, possiamo dire che siamo di fronte ad un sound in generale più pulito e moderno, a tratti anche più robusto e quindi molto più in linea con i “nuovi” Ange, quelli “rinati” con “3eme etoile à la gauche”, uscito a nome Christian Decamps et Fils nel 1997. Tra le novità più riuscite ci preme segnalare la dilatazione di “Les noces”, che vede al suo interno una nuova parte strumentale, intitolata “Hyménée”, con le tastiere di Tristan protagoniste di un crescendo maestoso e spettacolare insieme alla chitarra di Hajdi, oppure “Les marchand des planètes”, che si prolunga con spunti che flirtano con la world music, complici anche gli interventi vocali del bassista Sidhoum. La composizione che subisce un riarrangiamento più netto è probabilmente proprio quella “Ode à Emile” che era (ed è) uno dei vertici dell’album: si segnala che viene spostata alla fine del cd (nella track-list originale era la quinta) e, pur rinnovando il romanticismo dell’originale, viene dilatata fino ad arrivare a sei minuti e quarantaquattro secondi con una parte conclusiva che si impone per un’apoteosi epica e trascinante. Il booklet, oltre ai testi, contiene anche delle spiegazioni sui contenuti dei vari brani (in francese) e quei disegni bizzarri che spesso accompagnano le nuove uscite discografiche della band. Con le prove precedenti gli Ange avevano già ampiamente dimostrato di avere ancora molto da dire, quindi non facciamo fatica a credere che questa rivisitazione sia un’operazione genuina e non derivi da mancanza di idee o da un momento di scarsa creatività. D’altronde i nuovi pezzi e i nuovi inserimenti strumentali sono lì a dimostrarlo e così anche “Emile Jacotey resurrection” diventa l’ennesimo appuntamento importante per i numerosi fan della band francese.



Bookmark and Share

 

Peppe Di Spirito

Collegamenti ad altre recensioni

ANGE By the sons of Mandrin 1976 (Musea 2003) 
ANGE Culinaire lingus 2001 
ANGE Tome 87 2002 
ANGE En concert - Par les fils de Mandrin millesimé 1977 2003 
ANGE ? 2005 
ANGE Zenith an II 2007 
ANGE Le tour de la question (CD + DVD) 2007 
ANGE Souffleurs de vers 2008 
ANGE Souffleurs de vers tour 2009 
ANGE Le bois travaille, même le dimanche 2010 
ANGE Moyen-âge 2012 
ANGE Escale à Ch’tiland 2012 
ANGE Emile Jacotey resurrection live 2015 
CHRISTIAN DÉCAMPS Psychedelice 2009 
CHRISTIAN DÉCAMPS ET FILS Le mal d'Adam 1979 (Musea 1995) 
CHRISTIAN DÉCAMPS ET FILS Nu 1994 
CHRISTIAN DÉCAMPS ET FILS Vesoul 1995 
CHRISTIAN DÉCAMPS ET FILS Murmures... 2004 

Italian
English