Home
 
ANGE Heureux! Un Pied Dans La Marge 2018 FRA

Non mi stancherò di ripeterlo: gli Ange del ventunesimo secolo stanno vivendo una seconda giovinezza ed ogni loro nuovo album in studio è lì a confermarlo toccando standard qualitativi di notevole livello. Non fa eccezione “Heureux!”, uscito nel 2018, che contiene nuove gemme che gli permettono di non sfigurare minimamente a fianco dei suoi predecessori. In effetti è impressionante la sequenza di prove che hanno definito la rinascita degli Ange a partire dal 2001: “Culinaire lingus”, “?”, “Souffleurs de vers”, “Le bois travaille, même le dimanche”, “Moyen-Age” e “Emile Jacotey resurrection”, ai quali si dovrebbe aggiungere anche “La voiture à eau” che segnò il ritorno del 1999. Non un lavoro sottotono, con classe e personalità da vendere.
Ma esaminiamo meglio “Heureux!”, opera di una formazione consolidata già da qualche tempo con il cantante Christian Décamps coadiuvato alla grande dal figlio Tristan alle tastiere, da Hassan Hajdi alle chitarre, da Thierry Sidhoum al basso e da Ben Cazzulini alla batteria e alle percussioni. Voce e chitarra acustica ad introdurre l’album, ma già dopo trenta secondi “L’autre est plus précieux que le temps” dà una forte spinta sull’acceleratore e si fa vivace e vibrante. Dopo questo incipit, che lascia una buonissima impressione nei suoi tre minuti e tredici secondi, si entra nel vivo del disco con “Ce que murmurent les pierres”, con la quale si cambia completamente registro: è un ritorno al passato e si punta più sull’atmosfera, con una malinconica dolcezza, toni delicati e quella teatralità che da sempre contraddistingue il gruppo. Con la terza traccia il decollo è completato! Il progressive rock potente a cui ci hanno abituato si arricchisce di un altro pezzo da novanta con “Jour de chance pour un poète en mal de rimes”, quasi nove minuti di tempi composti e in continua variazione, sui quali spiccano i voli chitarristici del sempre in formissima Hajdi, mentre le tastiere rifiniscono con spessore ed eleganza e il vecchio marpione Christian Decamps sfodera la solita performance vocale magnetica. Altre due composizioni vanno inquadrate in questi schemi caratterizzati da ampio respiro e rock sinfonico attualizzato: “Nancy – Jupiter à la nage” (che tocca i diciassette minuti minuti) e la conclusiva “Chante n’importe quoi!”. Nella prima, grazie alla lunga durata, gli Ange possono mettere in mostra tutto quello di cui sono capaci: introduzione misteriosa, un passaggio recitato da Christian Decamps, esplosione improvvisa, suoni duri di chitarra elettrica, melodie di alta scuola, cambi di atmosfera e di tempo, impasti vocali particolari, intermezzo dal vago sapore classico, spunti strumentali solistici da brividi, la solita teatralità garantita dall’esperienza e dalla bravura del leader, fino a quel finale incredibile, intrigante e un po’ oscuro che rievoca vagamente addirittura i fasti di “Le cimetière des Arlequins”. L’altra è una sorta di lungo inno rock, che alterna parti strumentali spumeggianti e momenti cantati orecchiabili e dal vivo si fa trascinante permettendo al vocalist di coinvolgere gli spettatori nei momenti del refrain. In mezzo, altri pezzi di buona qualità, con due ballate, una elegiaca, compassata e guidata dal piano (“Sense et jouissances”) ed una semiacustica, chitarristica e briosa (la title-track), un crescendo che culmina con spinte heavy-prog (A tort ou à raison”), un pop-prog stravagante (“Charabia”).
A completare il tutto, in realtà, c’è anche una bonus track che altro non è che una versione abbreviata di “Chante n’importe quoi!” che mette in evidenza la parte più orecchiabile della canzone, quasi come un potenziale singolo. Ennesima perla, non c’è nient’altro da aggiungere.



Bookmark and Share

 

Peppe Di Spirito

Collegamenti ad altre recensioni

ANGE By the sons of Mandrin 1976 (Musea 2003) 
ANGE Culinaire lingus 2001 
ANGE Tome 87 2002 
ANGE En concert - Par les fils de Mandrin millesimé 1977 2003 
ANGE ? 2005 
ANGE Zenith an II 2007 
ANGE Le tour de la question (CD + DVD) 2007 
ANGE Souffleurs de vers 2008 
ANGE Souffleurs de vers tour 2009 
ANGE Le bois travaille, même le dimanche 2010 
ANGE Escale à Ch’tiland 2012 
ANGE Moyen-âge 2012 
ANGE Emile Jacotey resurrection 2014 
ANGE Emile Jacotey resurrection live 2015 
CHRISTIAN DÉCAMPS Psychedelice 2009 
CHRISTIAN DÉCAMPS ET FILS Le mal d'Adam 1979 (Musea 1995) 
CHRISTIAN DÉCAMPS ET FILS Nu 1994 
CHRISTIAN DÉCAMPS ET FILS Vesoul 1995 
CHRISTIAN DÉCAMPS ET FILS Murmures... 2004 

Italian
English