Home
 
PENDRAGON Not of this world Toff 2001 UK

Uno dei difetti principali dei Pendragon che, a seconda dei punti di vista, è anche uno dei loro pregi principali, è rappresentato dal fatto che i loro album sono ormai come standardizzati, quasi fotocopie l'uno dell'altro, con poche variazioni rispetto all'album del nuovo corso che fu "The world". Ognuno sa cosa aspettarsi, più o meno, da un disco di Barrett e soci e ognuno fa le proprie considerazioni rispetto ai gusti personali; d'altra parte la band (che vuol dire in pratica il solo Barrett) non fa mistero di non voler fare nient'altro che dei dischi di non difficile ascolto, ma impreziositi dall'ormai consolidato marchio di fabbrica di eleganza e melodia, senza pretese né di originalità né di voler far altro se non ciò di cui sono capaci. Tutto questa introduzione per dire in pratica che, da ascoltatore ormai smaliziato alle opere dei Pendragon, non mi sarei sognato di dover scrivere che non basta un solo ascolto per dare un giudizio su quest'album.

A dire il vero, il primo ascolto mi ha spiazzato perché l'album sembra scivolar via senza lasciar tracce, senza una melodia che riesca ad entrare in testa né un brano che abbia forza di tenersi in piedi da solo. Gli elementi classici del gruppo sono lì, ma le sonorità floydiane sono ancor più accentuate che in passato e le progressoni new-Prog sono ridotte; i lunghi brani, o mini-suite, qui presenti sono rarefatti e quasi privi di melodie accattivanti, di sicuro di minor impatto, ma non per questo, alla resa dei conti, meno apprezzabili. Al contrario forse proprio questa minor importanza della fruibilità richiede un ascolto meno disimpegnato. Non bisogna pensare a chissà quali stravolgimenti stilistici ad ogni modo: chi ha familiarità coi Pendragon riuscirà ben presto ad orientarsi anche all'interno di questo "Not of this world" (caratterizzato ancora una volta dall'artwork iper-kitsch e ridondante di riferimenti di Simon Williams) che percorre tranquillamente il sentiero degli album precedenti. Forse la questione sta semplicemente nell'inaridimento dell'ispirazione di Nick Barrett? Viene da pensare alle vicissitudini nella realizzazione dell'album, annunciato già per inizio 1999 e rimandato sine die per... mancanza di materiale. Non lo so; di certo "Not of this world" alla fine non delude poi molto le aspettative dei fans né riuscirà ad invogliare comunque chi snobba ogni uscita discografica dei Dragoni.

 

Alberto Nucci

Collegamenti ad altre recensioni

ARENA Songs from the lions cage 1995 
ARENA Pride 1996 
ARENA The cry 1997 
ARENA Welcome to the stage 1997 
ARENA The visitor 1998 
ARENA Immortal? 2000 
ARENA Breakfast in Biarritz 2001 
ARENA Contagion 2003 
ARENA Pepper's ghost 2005 
ARENA Smoke & mirrors (DVD) 2006 
ARENA Rapture (DVD) 2013 
ARENA XX (DVD) 2016 
CAAMORA Walk on water (EP) 2007 
CAAMORA She 2008 
CAAMORA She (DVD) 2008 
CAAMORA Journey's end… an acoustic anthology 2008 
CASINO Casino 1992 
CLIVE NOLAN Alchemy live (DVD) 2013 
CLIVE NOLAN Alchemy: Acts I - II 2013 
CLIVE NOLAN & OLIVER WAKEMAN The hound of the Baskervilles 2002 
NEO (UK) Broadcast (DVD) 2007 
NICK BARRETT & CLIVE NOLAN A rush of adrenaline (DVD) 2005 
PENDRAGON The World 1991 
PENDRAGON The window of life 1993 
PENDRAGON Fallen dreams and angels (EP) 1994 
PENDRAGON Utrecht... the final frontier 1995 
PENDRAGON The masquerade overture 1996 
PENDRAGON Live in Krakow 1996 1997 
PENDRAGON Acoustically challenged 2002 
PENDRAGON Believe 2005 
PENDRAGON And now everybody to the stage (DVD) 2006 
PENDRAGON Past and presence (DVD) 2007 
PENDRAGON Pure 2008 
PENDRAGON Passion 2011 
PENDRAGON Out of order comes chaos (DVD) 2012 
PENDRAGON Masquerade 20 (DVD) 2017 
PETER GEE Heart of David 1993 
PETER GEE A vision of angels 1997 
SHADOWLAND Ring of roses 1992 
SHADOWLAND Through the looking glass 1994 
SHADOWLAND Dreams of the ferryman (EP) 1994 
SHADOWLAND Mad as a hatter 1996 
SHADOWLAND Edge of night (DVD) 2009 
STRANGERS ON A TRAIN The key part 1: the prophecy 1990 (Metal Mind 2012) 
STRANGERS ON A TRAIN The key part 2: the labyrinth 1993 (Metal Mind 2012) 
STRANGERS ON A TRAIN The key part 2: the labyrinth 1993 (Verglas 1999) 

Italian
English