Home
 
SHADOWLAND Mad as a hatter Verglas 1996 UK

Ho il sospetto che le ore in una normale giornata di Clive Nolan non siano 24 come per noi comuni mortali. Corpo di mille balene! Dove trova il tempo? Mentre l'attività degli Arena è frenetica, Clive riesce a ritagliare lo spazio per realizzare questo terzo lavoro degli SHADOWLAND. Conviene subito che chiarisca alcune mie impressioni: non ho mai considerato questo un grande gruppo; buono il primo CD, il secondo solo una palestra d'allenamento per ciò che sono gli Arena. Clive, mente del progetto (tra gli altri 10.000!), è oggi forse il musicista più completo sulla scena progressive: ha un eccellente tocco nella produzione, una geniale capacità compositiva e, più di tutto, una vera passione per la musica. Se i precedenti lavori degli SHADOWLAND potevano essere considerati immaturi o, come detto, preamboli o luoghi di crescita musicale, con "M.a.a h." il fiore è completamente sbocciato, rivelando tutti i suoi colori.

Per quanto riguarda il lato musicale, la band ha abbandonato le idee pop del debutto, o il prog forzato (non picchiatemi, è solo il mio parere) del 2° lavoro, per lasciare spazio ad un rock davvero sinfonico, estremamente energetico, ben suonato ed eccellentemente prodotto. La base su cui costruisce ogni brano è la complessità di intrecci tra tastiere e chitarra (con forse quest'ultima un po' più in risalto), coadiuvata da una stupenda voce di Clive. Mi rendo conto che quest'articolo può apparire come una sorta di elogio a Nolan, eppure così non è, perché va detto che gli SHADOWLAND non sarebbero nulla senza il valido apporto di ogni singolo musicista. Quello che vorrei sottolineare è l'estrema compattezza che salta fuori, con tutti i suoi cambi d'atmosfera, le accelerazioni, le rincorse ed i capovolgimenti di fronte (vedi "The seventh year" o l'opener "U.S.I."). Ogni brano sviluppa un discorso autonomo e, se si escludono due brevi episodi, il CD merita più di un semplice e veloce ascolto. Come al solito vi consiglierei di mettervi in pace (magari sulla vostra poltrona preferita) e di gustare ogni sfaccettatura di questo "M.a.a h.", e di iniziare a pensare come sarà il nuovo Arena...

 

Marco Del Corno

Collegamenti ad altre recensioni

ARENA Songs from the lions cage 1995 
ARENA Pride 1996 
ARENA Welcome to the stage 1997 
ARENA The cry 1997 
ARENA The visitor 1998 
ARENA Immortal? 2000 
ARENA Breakfast in Biarritz 2001 
ARENA Contagion 2003 
ARENA Pepper's ghost 2005 
ARENA Smoke & mirrors (DVD) 2006 
ARENA Rapture (DVD) 2013 
ARENA XX (DVD) 2016 
CAAMORA Walk on water (EP) 2007 
CAAMORA Journey's end… an acoustic anthology 2008 
CAAMORA She (DVD) 2008 
CAAMORA She 2008 
CASINO Casino 1992 
CLIVE NOLAN Alchemy live (DVD) 2013 
CLIVE NOLAN Alchemy: Acts I - II 2013 
CLIVE NOLAN & OLIVER WAKEMAN The hound of the Baskervilles 2002 
NEO (UK) Broadcast (DVD) 2007 
NICK BARRETT & CLIVE NOLAN A rush of adrenaline (DVD) 2005 
PENDRAGON The World 1991 
PENDRAGON The window of life 1993 
PENDRAGON Fallen dreams and angels (EP) 1994 
PENDRAGON Utrecht... the final frontier 1995 
PENDRAGON The masquerade overture 1996 
PENDRAGON Live in Krakow 1996 1997 
PENDRAGON Not of this world 2001 
PENDRAGON Acoustically challenged 2002 
PENDRAGON Believe 2005 
PENDRAGON And now everybody to the stage (DVD) 2006 
PENDRAGON Past and presence (DVD) 2007 
PENDRAGON Pure 2008 
PENDRAGON Concerto Maximo (DVD) 2009 
PENDRAGON Passion 2011 
PENDRAGON Out of order comes chaos (DVD) 2012 
PENDRAGON Masquerade 20 (DVD) 2017 
SHADOWLAND Ring of roses 1992 
SHADOWLAND Through the looking glass 1994 
SHADOWLAND Dreams of the ferryman (EP) 1994 
SHADOWLAND Edge of night (DVD) 2009 
STRANGERS ON A TRAIN The key part 1: the prophecy 1990 (Metal Mind 2012) 
STRANGERS ON A TRAIN The key part 2: the labyrinth 1993 (Metal Mind 2012) 
STRANGERS ON A TRAIN The key part 2: the labyrinth 1993 (Verglas 1999) 
THRESHOLD Wounded land 1993 
THRESHOLD Psychedelicatessen 1994 
THRESHOLD Extinct instinct 1997 
THRESHOLD Clone 1999 
THRESHOLD Hypothetical 2001 
THRESHOLD Subsurface 2004 

Italian
English